Presso CNA Ancona Via Umani, 1

30/11/2018 15:30 – 19:00

Negli oltre 30 milioni di immobili di civile abitazione (unità immobiliari private e condominiali) con altrettanti
impianti elettrici e termici presenti in Italia avvengono circa 30.000 incidenti domestici di cui 6.000 di origine
elettrica (fonte ANCI CRESME ISTAT PROSIEL); un fenomeno preoccupante che purtroppo conta anche molti
infortuni mortali. Spesso apprendiamo dai vari mezzi di comunicazione notizie relative ad abitazioni che
crollano a causa di una fuga di gas o, anche se meno frequentemente, apprendiamo di morti causate da
fenomeni elettrici. Il singolo caso fa molto meno notizia ma la somma di tutti gli eventi tragici legati all’elettricità
traccia un quadro veramente allarmante dell’ordine di un morto al giorno in Italia. Eppure l’impianto elettrico
eseguito nel pieno rispetto di tutte le leggi e normative è veramente molto sicuro. In un condominio ci sono
diverse tipologie di impianti e la mancata manutenzione porta a gravi situazioni di rischio. Ogni tanto
bisognerebbe riflettere su cosa può accadere e sulle relative conseguenze. La probabilità che succeda un
infortunio grave è di gran lunga più alta di quella di vincere alla lotteria. Nel caso di infortunio grave o peggio
di decesso, immaginiamo l’aspetto umano, emotivo a cui successivamente si associano le responsabilità penali
di condomini e amministratori.
La domanda classica che fa il magistrato: “ma lei cosa poteva fare e non ha fatto per evitare quello che è
successo?”
Ed effettivamente c’è abbastanza da fare; leggi e norme tecniche, oggi abbondantemente disattese, sono molto
precise e chiare.
Ci si preoccupa di verificare la presenza e correttezza/completezza dei documenti che attestano la corretta
esecuzione e manutenzione degli impianti?

Relatori

ing. Marco Moretti (Presidente UNAE Nazionale)

ing. Fabio Petrelli (Presidente UNAE Marche)

p.i. Claudio Pergolesi (Segretario UNAE Marche)

avv. Marco Vitali [Legale CSP ANACI Pesaro Urbino]

dott. Fausto Baldarelli [Responsabile comparto costruzioni CNA Pesaro]

Programma

15.30 – Registrazione dei partecipanti
15.50 – Saluti del Presidente Regionale Anaci Marche P.A. Giustino Marino
16.00 – 16.30 Relatori ing. Fabio Petrelli e p.i. Claudio Pergolesi [Presidente e Segretario UNAE Marche]
• Il fenomeno infortunistico elettrico in Italia
• Come e perché si può prendere la “scossa”?
• Gli effetti della corrente elettrica sul corpo umano
• Metodi per proteggersi dai rischi della corrente elettrica
• Panoramica degli impianti presenti in una abitazione e nelle parti comuni con relativi rischi
• Degrado degli impianti senza manutenzione
• Riflessione sulle possibili conseguenze a seguito di un infortunio grave o mortale
16.30 – 17.00 Relatore ing. Marco Moretti [Presidente UNAE Nazionale]
• Nuova cultura nella manutenzione
• Riferimento leggi e norme (37/08- legge 462/01)
• Manutenzioni quali
• Prove e verifiche
• Esempio registro manutenzione
• Esempio Dichiarazione conformità
• Esempio Dichiarazione Rispondenza
17.00 – 17.30 Relatore avv. Marco Vitali [Legale CSP ANACI Pesaro Urbino]
• Cenni alla responsabilità penale
17.30 – 18.00 Relatore dott. Fausto Baldarelli [Responsabile comparto costruzioni CNA Pesaro]
• Utilizzo degli incentivi per la messa a norma degli impianti elettrici (a cura esperto CNA)
18.00 – 18.30 Discussione